Il bracciale (battezzato “Pavlock Shock Clock”) ha diversi tipi di suonerie: all’inizio parte con una morbida vibrazione, e se non vi alzate passa poi alla suoneria (descritta come forte ed irritante).

Se neanche questa vi convince a uscire dalle coperte, il bracciale passa alla scossa elettrica. “La scossa è progettata attentamente per essere fastidiosa, ma non dolorosa”; spiegano gli ideatori, “è molto simile a quella che si prende dall’elettricità statica, come quando si tocca una maniglia dopo aver strisciato i piedi sul pavimento”.

L’idea di base è che il braccialetto (che sarà disponibile da settembre) permetterebbe di modificare il comportamento (sulla scia dei riflessi condizionati studiati da Pavlov): in pratica, il cervello nel giro di qualche giorno impara che qualche minuto dopo la vibrazione c’è la scossa, e quindi si sveglia per evitarla. Secondo gli ideatori del braccialetto, il condizionamento sarebbe talmente efficace che dopo qualche tempo so può anche fare a meno del bracciale ma ci si sveglia comunque puntualmente.